testata5.jpg

Ricordiamo che entro il 16 giugno prossimo deve essere pagato l'acconto dell'IMU relativo al 2020. Nel confermare la gratuità del servizio di assistenza per il calcolo e la stampa dei modelli F24, vi invitiamo a prendere visione del documento FABI nella pagina Assistenza fiscale

Nel documento del 23 aprile u.s. abbiamo già comunicato le prime indicazioni organizzative per tutto quello che riguarda l'assistenza per la compilazione del mod. 730-2020.

Adesso - che l'Agenzia delle Entrate ha reso disponibili i dati dei modelli precompilati - ricordiamo le modalità per la consegna della documentazione, raccomandando a tutti un totale rispetto di quanto fissato, per facilitare l’operatività anche in una situazione così complessa.

Vi invitiamo a LEGGERE CON ATTENZIONE i comunicati per evitare di dovervi contattare per richiedere documenti mancanti, per chiarimenti o correzioni da fare. 

Cliccando sui link qui sotto potete scaricare i documenti pubblicati e relativi a questo tema.

 

Pubblichiamo un documento con tutti i dati statistici ed i relativi grafici andamentali dall'inizio dell'emergenza Coronavirus

 

 

Apri il documento

 

Nel documento sono specificate le prime indicazioni organizzative riguardanti l'assistenza per la compilazione del modello 730-2020 alla luce delle innumerevoli e sostanziali novità introdotte a seguito dell emergenza Covid 19.

Invitiamo pertanto tutti gli interessati a leggerlo con particolare attenzione 

 

Apri il documento

La FABI di Siena ha deciso di destinare una offerta alla Protezione Civile che sta gestendo, a livello nazionale, l’emergenza legata al Coronavirus.

"Pensiamo sia giusto - è scritto nel documento - dare un contributo concreto a chi, in questa fase, è impegnato, nelle strutture sanitarie e, più in generale, in tutto il territorio del Paese, per combattere l’epidemia da Covid-19. Riteniamo doveroso, in un momento drammatico per l’Italia e per il mondo intero, fare la nostra parte con un semplice gesto di solidarietà.

Vogliamo, inoltre, riconoscere e ringraziare chi è in prima linea, soprattutto il personale degli ospedali, i medici e gli infermieri che combattono ogni giorno per il bene di tutti, ma anche le colleghe e i colleghi in servizio che proseguono la loro attività sia allo sportello che tramite varie forme di telelavoro; in questa situazione è importante essere consapevoli che il loro (nostro) operare quotidiano consente al Paese e alla nostra economia di non fermarsi completamente."

Leggi il documento