testata3.jpg

La FABI di Siena ha deciso di destinare una offerta alla Protezione Civile che sta gestendo, a livello nazionale, l’emergenza legata al Coronavirus.

"Pensiamo sia giusto - è scritto nel documento - dare un contributo concreto a chi, in questa fase, è impegnato, nelle strutture sanitarie e, più in generale, in tutto il territorio del Paese, per combattere l’epidemia da Covid-19. Riteniamo doveroso, in un momento drammatico per l’Italia e per il mondo intero, fare la nostra parte con un semplice gesto di solidarietà.

Vogliamo, inoltre, riconoscere e ringraziare chi è in prima linea, soprattutto il personale degli ospedali, i medici e gli infermieri che combattono ogni giorno per il bene di tutti, ma anche le colleghe e i colleghi in servizio che proseguono la loro attività sia allo sportello che tramite varie forme di telelavoro; in questa situazione è importante essere consapevoli che il loro (nostro) operare quotidiano consente al Paese e alla nostra economia di non fermarsi completamente."

Leggi il documento